Aggiornamento dei limiti massimi di reddito per l'edilizia agevolata per l'anno 2009

Con recente provvedimento della Regione Lombardia del 23-3-2010 (Decreto n. 2779 del Dirigente Unità Organizzativa), sono stati aggiornati i limiti massimi di reddito da considerarsi validi per gli interventi di edilizia agevolata con riferimento al reddito complessivo familiare dell' anno 2009 percepito dai beneficiari di agevolazioni regionali per l'edilizia.

Il suddetto provvedimento è stato assunto dalla Regione Lombardia in considerazione dell'incremento annuale  dell'indice ISTAT  del costo della vita che nel dicembre 2009 è risultato pari allo 0,97%, arrotondato all' 1%,  rispetto al dicembre 2008.

I nuovi limiti massimi di reddito, a cui corrispondono contributi pubblici di valore diverso in base alla fascia di reddito di appartenenza del beneficiario, sono pertanto i seguenti (si riportano anche quelli dei sei anni precedenti):

     Anno   

 

2009

           2008

           2007

 

2006

 

2005

 

2004

 

2003

            1^ fascia

 

20.965

 

 20.757

       20.350

       19.850

       19.500

       19.100

       18.760

             2^ fascia

 

24.776

 

24.531

       24.050

       23.400

       23.000

       22.560

       22.180

            3^ fascia

41

41.620 41.620

44444.

41.208

4. . 40.400 0

       40.350

       38.650

       37.910

       37.270

 

Anno

 

2009

 

2008

 

2007

 

2006

 

2005

 

2004

 

2003

 

Fascia  unica

 

49.862

 

49.368

 

48.400

 

47.150

 

46.350

 

45.450

 

44.660

Ai fini dell'accertamento del possesso del requisito del reddito per i finanziamenti si ricorda che i redditi di lavoro dipendente devono essere considerati ridotti al 60%, previo abbattimento di Euro 516,46 per ogni figlio a carico. Quindi, in definitiva, il limite massimo di reddito per la terza fascia in caso di redditi da lavoro dipendente ammonta ad Euro 69.367 e deve essere incrementato di Euro 516,46 per ciascun figlio a carico.

<< Indietro